Individualisti per caso

L’Italia è un paese di rara bellezza (che luogo comune schkifoso) ma di poche sfumature. O di quà o di là. O destra o sinistra. O cattolico o ateo. O milanista o interista. O Vodafone o TIM. O ferrarista o niente. O Vasco o Gigi. O simpatico o stronzo. Incasellare e inquadrare gli altri è il vero sport nazionale. E guai se sei un ferrarista di sinistra che tifa Inter e che ulula con la tribù ma di nascosto ascolta Gigi d’Alessio e va in giro con una borsa firmata “Bridge” ecc.. No, non si può. Bisogna essere coerenti. Fai la Tua prima scelta – possibilmente ideologica – e tutto il resto viene da solo. Non devi più pensare. Chi è simpatico e chi è stronzo lo vedi subito. Tanto, chi guida una Cayenne non può essere simpatico a uno della sinistra. Non può che essere stronzo chi vota…. E il famoso individualismo di cui parlavano sempre i commentatori di calcio d’oltralpe? È andato a farsi benedire…

Individualisti per casoultima modifica: 2007-10-18T22:20:28+02:00da chrisnick
Reposta per primo quest’articolo